6


In questi giorni Alkemilla Eco Bio Cosmetic ha presentato la sua nuovissima linea di materie prime certificabili.
Sono 156, suddivise in 17 sotto-categorie, e comprendono tutto il necessario per chi desidera auto-prodursi i propri cosmetici home-made.

Personalmente non posso affermare di essere una spignattatrice, ma sicuramente questa bellissima novità mi fa desiderare di iniziare a cimentarmi con questa meravigliosa avventura dell'autoproduzione. E' da un po' che ci penso, sicuramente però dovrò prima informarmi in modo adeguato da chi già realizza con cognizione :)

Intanto vediamo come l'azienda presenta questa nuova ed ampia gamma di prodotti:
Le materie prime sono i mattoni costituenti il prodotto cosmetico e ne determinano il profilo qualitativo, funzionale e sensoriale; scegliere materie prime sicure e di qualità è quindi indispensabile per produrre cosmetici altrettanto sicuri e funzionali. 
Le Materie Prime Alkemilla sono le stesse con cui vengono formulati i nostri prodotti e rispondono ad altissimi standard di qualità in termini di caratteristiche chimico-fisiche, grado di purezza (Farmaceutico o Cosmetico), stabilità, sicurezza ed efficacia.
Tutte di origine vegetale, certificabili ICEA, prodotte da aziende specializzate secondo gli standard di qualità GMC (Good Manufacturing Practice), sottoposte a rigorose analisi chimiche e microbiologiche (quali valutazione della carica microbiologica, assenza o presenza al di sotto della soglia di potenziale pericolosità di metalli pesanti, impurezze, sostanze allergene ecc.) e accompagnate da schede tecniche e di sicurezza che ne attestano la qualità.

Tutte le referenze della categoria materie prime sono già acquistabili sull'e-shop dell'azienda a questo link e da febbraio saranno reperibili presso i rivenditori autorizzati (lista qui).

Da parte mia piuttosto ho iniziato già tempo ad utilizzare sia gli oli vegetali (di cui vi avevo parlato qui) che gli oli essenziali firmati Alkemilla.
Trattandosi di  prodotti che, fra le altre cose, si accompagnano egregiamente alle materie prime nella preparazione dei cosmetici, ho pensato quindi di presentarvi anche gli oli essenziali che possiedo.

L'azienda ne produce ben 30 diversi, tutti naturali e puri al 100%.
A questa pagina trovate un'ampia e dettagliata spiegazione di cosa siano e di come funzionino.

Volatili e facilmente assorbibili dall'epidermide, solitamente li utilizzo per inalazioni oppure diluiti in oli o burri vegetali, detergenti e molto raramente aggiunti alle creme.
Ne apprezzo moltissimo sia le virtù aromaterapiche che quelle trattanti sulla pelle.
Inoltre mi piace aggiungerli ai detersivi home-made sia per la casa che per il bucato :)

[Cliccando sul nome degli oli essenziali verrete indirizzati alla pagina dell'azienda in cui sono presenti tutte le descrizioni e le indicazioni dettagliate, mentre di seguito descrivo il mio modo di utilizzarli.]




Olio essenziale di rosmarino

Lo utilizzo principalmente aggiungendone due gocce all'olio di sesamo per effettuare massaggi a mia figlia prima o dopo gli allenamenti, rilassa la muscolatura e ritempra la mente, sciogliendo tensioni e contratture.
Molto aromatico, è un ottimo rilassante aggiunto agli umidificatori posti sui caloriferi.





Olio essenziale di salvia officinale

Ideale come riequilibrante dell'attività sebacea della pelle, ne aggiungo una goccia alla crema o all'olio da stendere sul corpo sulle zone più soggette alle imperfezioni (ideale anche direttamente nell'acqua per il bagno in vasca, ma io non ne ho mai il tempo e devo ripiegare sempre sulla doccia!).
Sul viso preferisco evitare, in quanto già una goccia potrebbe essere troppo.
Pertanto, se voglio procedere con una pulizia più profonda della pelle del viso, ne aggiungo due gocce nell'acqua calda per fare i vapori. Questi, raffreddandosi ed asciugandosi poi sul viso, si trasformano in un tonico perfettamente astringente e riequilibrante.




Olio essenziale di tea tree

Avevo già ampiamente descritto i miei modi di utilizzare questo olio essenziale (qui), che rimane in assoluto uno dei miei preferiti.
Lo uso principalmente come disinfettante ed antisettico, per la pelle (risolutivo contro le imperfezioni), il cuoio capelluto (ideale contro la dermatite), la casa ed il bucato.





Olio essenziale di limone

Essendo uno dei principali elementi fotosensibilizzanti, non lo uso mai diluito alle creme da applicare sulla pelle.
Piuttosto ne aggiungo pochissimo all'acqua per i vapori (per il viso) oppure all'olio di ricino (per le unghie), per via delle sue virtù rinforzanti e schiarenti.
Utilizzato diluito in minima quantità in olio di germe di grano schiarisce efficacemente le macchie dell'età sulle mani, ma personalmente ho timore ad usarlo in questo modo, per paura degli allergeni in esso contenuti e dell'effetto che dicevo prima, quello fotosensibilizzante.
Ottimo anche diluito nello shampoo (due gocce in tutto il flacone) e diffuso nell'ambiente tramite gli appositi apparecchi (io ovviamente ho il semplice "coccino" con la candelina sotto ;) , nonché aggiunto all'acido citrico a fine ciclo lavatrice al posto dell'ammorbidente.





Olio essenziale di neroli

Adoro letteralmente l'aroma del neroli, mi rilassa moltissimo migliorando nettamente l'umore.
Mi piace diffuso nell'ambiente e aggiunto alla biancheria.
Per sentirmi circondata da questo profumo, ne aggiungo una goccia all'olio di lino e ne distribuisco un po' sui capelli umidi prima dell'asciugatura.
Efficace nel contrastare l'odore delle erbe tintorie durante l'applicazione sui capelli, basta aggiungerne due gocce al composto per rendere più piacevole il prolungato tempo di posa.






Olio essenziale di menta piperita

Molto balsamico, in caso di raffreddore e tosse lo aggiungo principalmente al burro di karité (giusto una goccia) insieme all'olio essenziale di eucalipto (sempre una goccia), da massaggiare sul torace e sul collo prima di andare a dormire. Il vaporub casalingo insomma :)
Ovviamente lo uso anche per le fumenta e diffuso nell'ambiente, in quanto oltre che ideale come decongestionante per le vie respiratorie risulta molto rilassante, aiutando anche ad attenuare efficacemente il mal di testa.






Olio essenziale di lavanda vera

Anche in questo caso mi piace moltissimo l'aroma di lavanda, per cui lo aggiungo volentieri in minime quantità agli oli vegetali che massaggio sul corpo dopo la doccia.
Avendo inoltre virtù tonificanti e rigeneranti, lo trovo ottimo anche miscelato allo shampoo.
Aggiunto all'acqua per i vapori, è un valido aiutante per la pulizia e la cura della pelle del viso, mentre diffuso nell'ambiente lo trovo estremamente rilassante.


Questo mio articolo non intende assolutamente essere un trattato sugli oli essenziali, quanto piuttosto una piccola linea guida iniziale per chi ancora non ha idea di come si possano utilizzare.
E' per questo che ho rimandato tramite link alla pagina dell'azienda che invece è molto esauriente e precisa.
Anche perché ci tengo a precisare che gli oli essenziali vanno usati con la massima attenzione e sempre in quantità minime, in quanto molto concentrati e potenzialmente irritanti se usati in modo non adeguato. E' bene quindi raccogliere tutte le informazioni possibili prima di iniziare ad usarli per non rischiare spiacevoli inconvenienti.

E voi li avete mai utilizzati? Quali sono i vostri oli essenziali preferiti? Come li usate?
Ed inoltre: pensate di approfittare delle nuove materie prime realizzate da Alkemilla?
Fatemi sapere!










Disclaimer: I prodotti ci sono stati inviati a scopo di valutazione, la nostra recensione rispecchia il nostro parere personale.


Posta un commento Blogger

  1. Uso da anni gli oli essenziali, ma mai per troppo tempo di seguito o in dosi massicce. Con gli oli essenziali sempre meglio andarci cauti. Quello di limone lo uso sulle unghie, spesso mi faccio dei veri e propri oli homemade in cui lo utilizzo. Quello di rosmarino lo diluisco nello shampoo per stimolare la microcircolazione. Quello di tea tree nella dose di una sola goccia quando mi esce qualche brufolino, oppure sulle afte o per l'igiene intima. Quello di lavanda per i pediluvi in estate o una goccia sul cuscino prima di dormire quando ho il mal di testa. Uso poco solo quello di patchouli che ancora devo inquadrare bene.

    RispondiElimina
  2. grazie Dama di averci segnalato come li usi tu :) voglio provare anche io con i pediluvi!
    buona giornata :*

    RispondiElimina
  3. Alkemilla ha introdotto una gran quantità di materie prime! Anch'io utilizzo gli oli essenziali, principalmente il tea tree e quello di limone :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Federica, sono contenta di sapere che anche tu apprezzi questo genere di prodotti :)

      Elimina
  4. L'olio di salvia mi interessa parecchio *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Foffy! fammi sapere come ti trovi se decidi di provarlo :D

      Elimina

 
Top