9
Può capitare anche alle più esperte, non c'e' nulla da fare e può dipendere da molti fattori...

Di cosa sto parlando?

Di sporcare il bordo delle unghie, cuticole comprese, quando si applica lo smalto...

Spesso il "traditore" si va ad infilare proprio al termine dell'unghia o sul bordo del dito, colorando inevitabilmente anche la pelle intorno...

E allora che fare?
Ormai il pasticcio e' combinato e bisogna correre ai ripari...



Ma perche' succede?

Non pensate che dipenda solo dalla vostra mano...spesso ci sono anche altri motivi :
  • Smalto poco fluido, si controlla male e nel momento in cui ci si avvicina ai bordi non si riesce a dosarlo bene
  • Smalto troppo fluido, cola dal pennellino in quantità copiosa e se non viene steso bene si accumula sui bordi dell'unghia
  • La fretta! Mettere lo smalto e' un'operazione che richiede almeno qualche minuto di calma... la dose di calma necessaria aumenta se decidete di applicare uno smalto rosso o in toni scuri ;-)
  • Il pennellino e' troppo piccolo e non si riesce a stendere bene lo smalto quindi si fanno più passate senza riuscire a coprire bene tutta la superficie, aumentando il "rischio" di errori.
  • Non avete scolato bene il pennello prima di applicare lo smalto ;-)
  • varie ed eventuali...(non me ne vengono in mente altre ma ce ne saranno di sicuro!)
Ricordatevi che l'applicazione di una base serve a proteggere l'unghia e a rendere più agevole la stesura dello smalto in quanto l'unghia sarà più liscia al passaggio del pennello.
Per dirvi io metto la base anche sotto smalti chiarissimi e come si può vedere dal video le mie unghie al naturale sono normalissime e senza problemi particolari...



Correggere gli errori


Quindi ecco un nostro tutorial video (caricato sul canale youtube di Trendynail) dove potrete vedere 2 metodi per la correzione degli errori: con la penna correttore e con il pennello.
Fondamentale utilizzare un solvente senza acetone per essere più "delicati" sulla pelle!

Metodi:

Con la penna correttore si va molto più veloci, ma la precisione e' legata allo stato della punta.
Appena comprate le punte sono perfette, dopo qualche tempo che le usate perdono la forma e si sfaldano compromettendone la precisione.
Molte penne sul mercato (Essence, Kiko, Sally Hansen) hanno incluso delle punte di riserva in modo da poterle cambiare ogni volta che serva...
La trovo un'idea geniale se non fosse che quando hai terminato le punte non puoi più usare la penna per questi scopi e magari non e' del tutto esaurita...

I vantaggi di utilizzare un pennello e' che non si esaurisce mai, potete usare il vostro solvene preferito ed e' sempre preciso alla stessa maniera non perdendo la forma, almeno non in breve tempo se lo conservate bene e lo pulite dopo ogni utilizzo.

La forma del pennello:
L'ideale sarebbe una forma piatta o lievemente stondata: quello che io utilizzo nel video e' un pennello da pittura che si può comprare nei classici punti vendita di hobbistica in particolare il:N°6 della Da Vinci.

Fa il suo lavoro ma ne devo trovare un'altro più corposo (più spesso) e che non si pieghi troppo quando passo sui bordi in modo da poter controllare meglio il movimento e ovviamente velocizzare la rimozione dello smalto.
Se il pennello e' un po' più rigido porterà via lo smalto in meno passate.

Cosa ci serve:

Usate i vostri prodotti, vi elenco quelli che ho usato io nel video:
  • Base "Special Base" di Layla Cosmetics
  • Smalto Astra makeup Fucsia della collezione primavera Multicolor 2009
  • Penna correttore della Essence
  • Essence, nail polish remover senza acetone
  • Contenitore di vetro
  • Pennello (non in pelo sintetico si potrebbe sciogliere con il solvente)
  • Carta assorbente per pulire sia il pennello o la penna ogni passata!
Curiosità:

La tazzina di vetro l'ho dedicata a questa operazione dopo che in precedenti tentativi i miei bicchierini di plastica erano stati "sciolti" dal solvente...
Come dose di solvente ne basta il fondo di un cappuccio, quindi veramente poco.
Se avete qualcosa per tappare la tazzina nei momenti di pausa e' meglio, eviterà al solvente di "profumare" tutta la stanza....

Quando fate questi lavori mettere sempre sotto una tovaglietta di plastica rigida(non gommata pulirla diventa un incubo!) che vi protegga da eventuali cadute accidentali di prodotti...

Procedimento:

Piccolo appunto nel video non si vede ma ogni volta che la mano scompare e' per bagnare il pennello di solvente.
Mi raccomando il pennello deve essere inumidito e non grondante, quindi ricordatevi di scolarlo bene altrimenti vi troverete il solvente con lo smalto diluito, tutto sulle unghie!
Pulire assolutamente il pennello su un foglio di carta assorbente ogni passata evitere di sporcare di nuovo le unghie.

Detto questo buona visione!!




Al termine di tutte le operazioni e a smalto ben asciutto ricordatevi di idratare le vostre mani, le operazioni con il solvente sulla pelle tendono a seccarla se non ci si prende cura di lei... ;-)

E voi quale metodo preferite?
Io dipende molto dal tempo che ho e ovviamente da come e' venuta la manicure...
Di solito utilizzo la penna perche' e' più veloce, ma quando devo fare dei lavori migliori il pennello e' imbattibile... ;-)

Posta un commento Blogger

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. riscrivo xchè la mia tastiera si mangia le lettere :P
    che bello svegliarsi e trovare una novità! ^_^
    Allora io proverò con il pennello xchè con la penna ho il tuo stesso problema... di solito uso al posto del pennello un cotton fioc... ma nn è preciso come il pennello... da comprare assolutamente :)
    Grazie come sempre! Kiss

    RispondiElimina
  3. preferisco il pennello in assoluto, con le penne non mi riesce!!!

    RispondiElimina
  4. Io usavo il cotton fioc prima delle penne,se la punta della penna si sfalda la sistemo con un forbicino,la accorcio e le ridò la forma.^_^

    RispondiElimina
  5. Ale lo faccio pure io :P solo che a volte la taglio così corta che poi x tirarla fuori e sostituirla devo prendere una pinza ^_^

    RispondiElimina
  6. Io la spunto finchè posso,poi la cambio,in pratica così uso la penna finchè all'interno c'è solvente.Non ho mai provato con un pennello però...

    RispondiElimina
  7. Grazie!!!Utilissimo!!! ^.*

    RispondiElimina
  8. Al posto del pennello io uso i cotton fioc!
    Il metodo è uguale la differenza sta nella comodità di non dover pulire il pennello ogni passata!
    Basta comprare i bastoncini più sottili in commercio e si evitano errori che potrebbero rovinare del tutto lo smalto (come per la punta della penna)
    Spero di essere stata utile, è un metodo un pò "rustico" ma funziona davvero!!!
    Ciao a tutte, Maria!

    RispondiElimina
  9. eheheheh non so se qualcuna di voi lo fa.. ma io per pulire le sbavature dello smalto uso il cottonfiock =P
    ormai sono abituata così... =P

    RispondiElimina

 
Top