14


La scorsa estate l'azienda nostrana Alkemilla Eco Bio Cosmetic ha arricchito il panorama del make up ecobio con i suoi primi rossetti e correttori. Alkemilla presentò i prototipi di una linea completa di make up già al Sana 2014 e da allora il lavoro di perfezionamento è stato incessante, portando all'uscita della NF Cream prima, dei rossetti e dei correttori poi, per giungere alla ormai prossima immissione sul mercato degli ombretti.

Dopo averli testati per un periodo di circa tre mesi eccomi quindi a descrivervi le mie impressioni su queste due tipologie di prodotti in stick, presentandoveli in una visuale panoramica un po' diversa in quanto devo ammettere che anche esteticamente mi sono piaciuti proprio tanto!


Rossetto 06 Fragola Matta, Correttore 01



Sia i rossetti che i correttori Alkemilla presentano lo stesso packaging, l'unica differenza sta nel colore della scatolina che li contiene, nera per i rossetti e dorata per i correttori, su cui sono descritte tutte le caratteristiche del prodotto.




In entrambi i casi lo stick è contenuto nel corpo metallico dorato che si estrae dall'involucro di plastica rigida dello stesso colore grazie ad una semplice pressione che attiva il sistema a molla.
Sulla base dello stick è presente il marchio dell'azienda, mentre sulla cima del coperchio è indicato il colore. Penso che sarebbe stato preferibile il contrario, per evitare il pericolo di mischiare accidentalmente i coperchi nel caso si possedessero più tonalità.




Trovo questo pack essenziale ed elegante al tempo stesso e la cosa non mi stupisce affatto se penso che il decoro è stato studiato e realizzato appositamente per l'azienda dalla poliedrica Chiara Attorre, la creatrice di Lait Noir (presentazione qui).


Rossetto 11 Amaranto, Orecchini Lait Noir "Sheila"


Partiamo dai rossetti.
Le tonalità a disposizione sono ben 15, non male per una prima produzione!
La consistenza è discretamente morbida e cremosa e garantisce un'ottima coprenza fin dalla prima passata. La stesura è agevole, lo stick di ogni nuance scorre facilmente offrendo risultati ottimali.
Il finish è praticamente uguale per tutte le tonalità: opaco satinato, luminoso senza alcuna perlescenza. Alcuni colori risultano più glossati, nessuno appare sheer.
La durata è molto buona per tutti e 15 i rossetti, io li indosso da pasto a pasto senza necessità di ritocchi. Non sono certamente no transfer ed un paio di tonalità tendono ad infilarsi nelle pieghette del contorno labbra dopo poco tempo se non si ha l'accortezza di utilizzare una matita. Specialmente le prime volte che si indossano si ha la sensazione di avvertire lo strato di prodotto sulle labbra, ma il confort è assicurato ed il livello di idratazione è costante.
Con il passare delle ore il colore tende a perdere luminosità giusto al centro della bocca, ma l'intensità difficilmente svanisce.
I colori a disposizione riescono ad accontentare praticamente tutti i gusti e le esigenze: si va dai chiari rosati e nude (come Anagallide e Oleandro), passando per tonalità aranciate quali (Tulipano e Nissolia), varie sfumature di rosso (Papavero, Fragola Matta, Adonide Scarlatto) e di fucsia (Bella di Notte e Amaranto), sottotoni malva e rosati (Lunaria e Bocca di Leone), intrigante marrone e inedito bronzo (Nigritella e Silene), arrivando ad un borgogna intenso ed elegante (Pervinca) e ad un lilla quasi fluo (Cielo Stellato).











Qualche considerazione su alcune tonalità:
- Anagallide ha un finish leggermente glossato che conferisce alle labbra un effetto ottico piacevolmente rimpolpante
- Bocca di Leone è la tonalità che su di me sbava con più facilità
- Silene risulta decisamente bronzato, splendido con gli incarnati dorati, un po' meno con quelli diafani
- Oleandro è un nude praticamente perfetto
- Nissolia è spiccatamente caldo aranciato, da tenerne conto in relazione al proprio sottotono
- Pervinca è meno impegnativo e più portabile di quanto si possa pensare, avendo un'anima delicatamente sheer
- Cielo Stellato può far tanto effetto pop anni 80.... ma anche tanto "unicorn" (Lime Crime docet)


13 Anagallide


09 Bella di Notte


06 Fragola Matta


07 Nigritella


03 Papavero


01 Pervinca

Le mie tonalità preferite sono indubbiamente tutti i rossi (Papavero, Adonide Scarlatto, Fragola Matta), il borgogna Pervinca, il fucsia Bella di Notte, i più particolari ed intriganti Lunaria ed Amaranto. Indosso volentieri anche Anagallide e Oleandro, colori adatti ad ogni look quotidiano e disinvolto.

Per quanto riguarda la formulazione, non posso che approvare la scelta dell'azienda di creare un prodotto totalmente vegan. Pur di non utilizzare il carminio nelle tonalità rosse sono stati selezionati dei pigmenti non riconosciuti da ICEA, pertanto attualmente non sono certificabili biologici. Ma ciò nulla toglie alla qualità di questi rossetti. Gli oli vegetali presenti in composizione provengono infatti da agricoltura biologica e la loro azione protettiva e idratante è completata dalla presenza del tocoferolo dall'effetto antiossidante.
Naturalmente cruelty free e testati per i metalli pesanti, vi lascio di seguito l'INCI completoRICINUS COMMUNIS SEED OIL (RICINUS COMMUNIS (CASTOR) SEED OIL)*, SIMMONDSIA CHINENSIS SEED OIL (SIMMONDSIA CHINENSIS (JOJOBA) SEED OIL)*, SILICA, MICA, HYDROGENATED OLIVE OIL STEARYL ESTERS, OLEIC/LINOLEIC/LINOLENIC POLYGLYCERIDES, CANDELILLA CERA (EUPHORBIA CERIFERA (CANDELILLA) WAX), TOCOPHEROL, PARFUM (FRAGRANCE), PRUNUS ARMENIACA KERNEL EXTRACT (PRUNUS ARMENIACA (APRICOT) KERNEL EXTRACT) 
* da agricoltura biologica
La composizione è uguale per ogni tonalità, ciò che cambia è la presenza e la concentrazione dei pigmenti: CI 77891 (TITANIUM DIOXIDE), CI 77491 (IRON OXIDES), CI 77492 (IRON OXIDES), CI 77499 (IRON OXIDES), CI 77510 (FERRIC FERROCYANIDE), CI 77007 (ULTRAMARINES), CI 77288 (CHROMIUM OXIDE GREEN), CI 77742 (MANGANESE VIOLET), CI 15850 (RED7), CI 15850 (RED6), CI 19140 (YELLOW 5), CI 45410 (RED27)
Il prezzo dei rossetti è di € 10.90 per 3,5 gr, acquistabili sia sull'e-shop Alkemilla che presso i rivenditori autorizzati sia fisici che online (lista qui).
Approfittando delle offerte lancio (ispirata dagli swatches pubblicati da Recensioni Cosmetiche sui suoi canali) ho acquistato inizialmente Bocca di Leone e Papavero su Tathia, Pervinca e Tulipano su Cosmetici Ecobio, mentre le rimanenti tonalità mi sono state inviate gratuitamente dall'azienda a scopo valutativo.

Personalmente trovo i rossetti Alkemilla piuttosto performanti e li uso con soddisfazione. Non li paragono a brands di cosmesi "tradizionale" in quanto semplicemente non ne vedo il motivo. Con l'uso sempre più esclusivo di prodotti "naturali" (passatemi il termine vago, ma non è mia intenzione aprire un capitolo infinito in questo post) sono sempre più consapevole delle differenze fra le proposte dei settori... e in tutta onestà la cosa non mi dispiace affatto.
Per quanto mi riguarda un prodotto "naturale" non deve necessariamente emularne uno similare tradizionale, in quanto per esplicita differenza di composizione ci troviamo in mano qualcosa di evidentemente diverso. Poi possiamo certamente ricercare certe performance o finish, ma dal fatto che la resa non sia la stessa non ne consegue che la soddisfazione d'uso sia inferiore.
Nel caso dei rossetti Alkemilla non trovo utile paragonarli a quelli Nabla o Mac tanto per fare un paio di esempi, alla base infatti sono semplicemente diversi. Posso invece metterli a confronto con altri brands "naturali", quali Benecos o Couleur Caramel: rispetto a Benecos posso affermare con sicurezza che i rossetti Alkemilla hanno una resa decisamente migliore (intensità, durata, idratazione), mentre in confronto a Couleur Caramel c'è sicuramente da ottimizzare alcuni aspetti, fosse anche solo la palette di colori e finish proposti.
Per concludere, ritengo che Alkemilla con questi suoi primi rossetti abbia fatto un ottimo lavoro, presentando un prodotto più che buono, dalla resa soddisfacente, con una formulazione ben costruita ed un rapporto qualità/prezzo decisamente favorevole.


Passiamo quindi ai correttori.
Gli stick hanno una texture morbida e scorrevole, che rilascia al passaggio un film non troppo spesso di prodotto, discretamente cremoso e di veloce asciugatura.
Ciò permette di costruire il risultato desiderato semplicemente stratificando in più passate.
Di per sé infatti la coprenza non è molto elevata e a mio avviso più strati si fanno più si rischia di creare una base artefatta e poco ferma (motivo per cui generalmente preferisco altre tipologie di correttori rispetto a quelli in stick).
Mi sento comunque di affermare che la resa dei correttori Alkemilla è mediamente performante. La coprenza è soddisfacente in caso di discromie ed imperfezioni non troppo evidenti, mentre l'effetto uniformante e illuminante è decisamente piacevole.
La consistenza fondente permette di mimetizzare molto bene le zone d'ombra o quelle con pori dilatati, nonché la presenza dei segni di espressione, consentendo di ottimizzare la base del make up e facilitando il lavoro dell'eventuale fondotinta. Ben sfumati e fissati con semplice cipria durano per molte ore senza spostarsi ne' lucidare.





Le tonalità a disposizione sono cinque, di cui due specifici per le compensazioni cromatiche.
A differenza dei rossetti che portano nomi di fiori, i correttori sono semplicemente numerati:
- il n. 01 è il più chiaro; con sottotono neutro/beige è ideale per le pelli chiare e molto chiare, anche se temo che per quelle diafane possa risultare leggermente giallognolo; ha un buon effetto illuminante
- il n. 02 dal sottotono freddo/rosato è indicato per le pelli da chiare a medie; molto carino per "svegliare" l'incarnato
- il n. 03 ha un sottotono caldo/giallo studiato per venire incontro alle pelli da medie a olivastre, anche se ovviamente non risponde alle esigenze dei coloriti più scuri; usato in abbinamento al n. 01 nei punti chiave del contouring aiuta ad armonizzare i volumi del viso
- il n. 04 è una tonalità aranciata pensata per mimetizzare le occhiaie; mi aspettavo che offrisse un effetto leggermente liftante visto la zona per cui è destinato, invece ha la medesima resa delle altre numerazioni
- il n. 05 è un verde realizzato per minimizzare i rossori; lo trovo più adatto ad neutralizzare le zone più o meno ampie di couperose piuttosto che le piccole imperfezioni quali i brufoletti; il colore è molto chiaro e freddo, quasi un latte-menta, ideale per gli incarnati chiari, meno per quelli da medi a olivastri.

I correttori Alkemilla sono tutti certificati biologici ICEA, vegan, cruelty free e testati per i metalli pesanti. La formula è minimal ma efficace, con un perfetto bilanciamento di agenti attivi idratanti ed antiossidanti che ne rendono l'utilizzo quotidiano molto piacevole su ogni tipo di pelle.
L'INCI è uguale per tutte le tonalità: SQUALANE, OLIVE OIL DECYL ESTERS, SILICA, COPERNICIA CERIFERA CERA (COPERNICIA CERIFERA (CARNAUBA) WAX)*, PRUNUS AMYGDALUS DULCIS OIL (PRUNUS AMYGDALUS DULCIS (SWEET ALMOND) OIL)*, BUTYROSPERMUM PARKII BUTTER (BUTYROSPERMUM PARKII (SHEA) BUTTER)*, SQUALENE, TOCOPHEROL, PARFUM (FRAGRANCE), SIMMONDSIA CHINENSIS SEED OIL (SIMMONDSIA CHINENSIS (JOJOBA) SEED OIL)* 
* da agricoltura biologica
I pigmenti ovviamente variano: CI 77891 (TITANIUM DIOXIDE), CI 77491 (IRON OXIDES), CI 77492 (IRON OXIDES), CI77499 (IRON OXIDES), CI 77007 (ULTRAMARINES), CI 77742 (MANGANESE VIOLET)

Il prezzo dei correttori è di € 13.90 per 3,5 gr, acquistabili sia sull'e-shop Alkemilla che presso i rivenditori autorizzati sia fisici che online (lista qui).

Personalmente ritengo che la performance dei correttori possa essere ottimizzata, ma devo riconoscere che le basi sono più che buone. La qualità degli ingredienti presenti in formula è indubbia e la certificazione lo conferma. Per essere un cosmetico ecobio ha un prezzo equo, è utilizzabile con facilità anche da chi è alle prime armi con il make up e risulta confortevole per ogni tipo di pelle. Sicuramente risulterebbe gradito l'ampliamento delle tonalità proposte ed una coprenza più accentuata già dal primo passaggio, così da poter rispondere anche alle esigenze di chi ha imperfezioni più marcate. Questo soprattutto perché fra le proposte dell'azienda non è presente un fondotinta che consenta di ottenere una base altamente coprente. Ma conoscendo il team di Alkemilla sono sicura che troveranno una soluzione in tal senso :)


E voi avete già provato i rossetti ed i correttori Alkemilla? Cosa ne pensate? Fatemi sapere :)









Disclaimer: I prodotti ci sono stati inviati a scopo di valutazione (esclusi quelli indicati chiaramente nell'articolo), la nostra recensione rispecchia il nostro parere personale.

Posta un commento Blogger

  1. Sto usando i rossetti di Alkemilla da quasi un mese, e devo dire che mi stanno dando molte soddisfazioni, colore pieno e anche se il finish appena steso non mi soddisfa perché troppo visibili e luminosi, ma basta tamponarli con una velina che diventano perfetti, nigritella e pervinca i miei preferiti, e hanno un'ottima durata. Mi piace molto il fatto che hai sottolineato il "paragone" non appropriato con altri tipi di rossetti della cosmesi tradizionale, è un discorso lungo che mi verrebbe voglia di farlo ogni volta che scrivo una recensione , dopo un po' che si usano i prodotti naturali, la durata eccellente di alcuni prodotti della cosmesi tradizonale a me invece che procurar piacere, mi da fastidio, anche la vernice che si applica sui muri se ci applichiamo acqua un po' viene via, ecco pensare di avere sulla mia pelle qualcosa che nemmeno struccanti performanti li scioglie mi spaventa letteralmente. Bella review, mi attraggono anche i correttori ma per ora ne ho per duemila vite :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille Fra :* in verità secondo me il discorso è molto semplice: se voglio un prodotto "tradizionale" me lo compro e basta, consapevole di ciò che sto comprando, totalmente responsabile della mia scelta. non sto a barcamenarmi a cercare quello "naturale" più simile possibile.... la vita è troppo breve per complicarsela così ;)

      Elimina
    2. assolutamente si, l'importante è la consapevolezza non ammalarci di rimedi, io amo più la questione etica che salutista, purché appunto non si faccia passare una cosa per quella che non è

      Elimina
    3. non posso che essere d'accordo con te :)

      Elimina
  2. Me ne piacciono un sacco! ma almeno uno devo prenderlo!!

    RispondiElimina
  3. Non ne ho preso nemmeno uno ( ancora ) ma mi piacciono molti colori *___* lunaria e pervinca portano il mio nome. Il fatto che sia morbidi e cremosi mi fa pensare che saranno perfetti per l'inverno, quando di solito le mie labbra tendono a screpolarsi con niente.
    M'incuriosiscono anche i correttori, devo essere onesta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, Pervinca è proprio il tuo ;)
      per quanto riguarda i correttori come sempre l'impressione è soggettiva e molto dipende dalle aspettative che vi riponi :)

      Elimina
  4. Un articolo con i fiocchi Mary, complimenti. Ho adorato le foto, una ad una. Con Bocca di Leone ho lo stesso problema di fuoriuscita dai bordi purtroppo, pur con le dovute accortezze.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti ringrazio moltissimo cara Dama, sempre gentile. lieta che ti siano piaciute le foto :)

      Elimina
  5. peccato che bocca di leone sbavi perché è uno di quelli che mi piace di più assieme a Nigritella e fragola matta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non so se dipende dalle caratteristiche di alcune persone o se lo faccia con tutte... però puoi sempre sbizzarrirti con le altre tonalità ;)

      Elimina
  6. Post utilissimo e ben dettagliato, grazie! Era un po' che in particolar modo i correttori mi incuriosivano. Vale la pena provarli, anche se sicuramente ne cerco uno a coprenza più elevata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Federica :) come sempre è tutto molto soggettivo ed in gran parte dipende dalle tue aspettative :)

      Elimina

 
Top