8
 Collaboro da Ottobre 2011 con la rivista Love Nails dove curo una mia rubrica la "Nails and Tutor" dove ogni uscita  spiego passo passo come creare le nailart che propongo rigorosamente su unghie naturali!
Di volta in volta in ogni numero si sviluppa un tema e le nailart sono ispirate ad esso.

Il tema dell'ultimo numero di Love Nails era la poesia...
Ci sono infinite strade che si potevano rappresentare in nailart, io ho scelto la poesia Haiku.



L’Haiku è una forma di componimento poetico nato in Giappone nel XVII secolo. Una forma di poesia molto contratta e senza titolo che cerca di concentrare nella sua brevità pensieri ed immagini descrivendo la natura e fissandone dei particolari momenti.
La suggestione che la caratterizza spinge il lettore a far viaggiare la mente  e a completare il quadro appena pennellato dai versi.


Che mondo,
dove i fiori di loto
vengono arati e trasformati in campo.

Issa (1763-1828)


E cosi eccomi a rappresentare dei fiori di loro stilizzati utilizzando la tecnica negative space.
Questa tecnica, presa in prestito dal mondo dell’arte e della fotografia, punta a valorizzare le aree “vuote” lasciate tra i vari decori facendo emergere la parte del letto ungueale non colorata.








Prodotti usati:
Per la nostra nailart abbiamo usato alcuni dei colori della collezione estiva di Cuccio Colour Venice Beach ’81 :
  • Cuccio Colour Base Coat
  • Smalto Cuccio  Pink Cadillac n.6140
  • Smalto Cuccio Soul Surfer n. 6144
  • Smalto Cuccio Muscle Beach n.6141
  • Smalto Cuccio Good Vibrations
  • Smalto Cuccio Glasgow Nights
  • Smalto Cuccio taglia mini multi glitter verde
  • Cuccio High Gloss Top Coat

Un ospite molto speciale per questa nailart!
Il grazioso passerotto che vedete comparire in foto era caduto dal suo nido sul nostro balcone questa estate.
La mia bimba se ne è presa cura per qualche giorno fino a quando il piccolo "Perry" (come l'ha voluto chiamare) non è riuscito a volare dalla sua mamma.
Dopo un primo momento di logica paura, il piccolino aveva ben capito che nessuno gli voleva far del male e stava beato sulle nostre mani a mangiucchiare e farsi accarezzare.
Al tramonto lo poggiavamo sul fondo di una scatoletta aperta con dentro un panno morbido. Era dolcissimo una volta addormentato tutto rannicchiato su se stesso.
Sono stati pochi giorni ma non gli abbiamo fatto mancare nulla e Perry ci ha regalato tanti sorrisi!

E così quale miglior compagno, se non lui, per il nostro viaggio in poesia? :D 


Posta un commento Blogger

  1. Che tenerezza il passerotto :)
    E che meraviglia queste unghie. Complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda ci siamo innamorate! Ci è un po' dispiaciuto quando è volato via...ma la consolazione è che sicuramente aveva avuto modo di riprendersi in quei giorni trascorsi insieme :D.
      Grazie, grazie, grazie!

      Elimina
  2. La nail art è bellissima e il passerotto nella sfortuna è stato fortunato a cadere vicino a persone come voi <3

    RispondiElimina
  3. Che bel tema. Conosco l'Haiku e ho sempre apprezzato Issa.
    Bellissima la nail realizzata e bellissimo anche l'uccellino.
    Buona settimana ragazze :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Angelica! In effetti sono componimenti molto particolari, sono stata una scoperta anche per me. Quando si dice che la nailart ti porta a scoprire nuovi orizzonti! :D.
      Grazie di essere passata!

      Elimina
  4. Ciao Foffy grazie!!!Verissimo! E' stata una bellissima esperienza :)

    RispondiElimina
  5. Unghie stupende e quel delizioso passerotto ...troppo tenero :)

    RispondiElimina

 
Top