11
Quante di voi usano la lima in vetro?

Io da quando l'ho provata non la lascio più!

Le mie unghie ringraziano tale scelta, dimenticandosi cosa significhi sfaldarsi e spezzarsi nei modi più "fantasiosi"...

Mi sono avvicinata a questo "magico" strumento per le nostre manicure dopo aver letto in giro per il web che le lime in vetro erano le più delicate ed indicate per le unghie.


"Eterne": non si consumano (a parte qualche eccezione che vedrete più avanti) e al termine e' possibile lavarle per farle tornare come nuove...

La mia prima lima in vetro e' stata quella della Essence, introdotta sugli stand con l'aggiornamento di Aprile 2009 non ricordo il costo ma sono i soliti Essence.

E' racchiusa in un astuccio cilindrico trasparente, non molto comodo da portare in giro perche' si "stappa" in continuazione ma comunque efficace per riporla.


E' molto delicata e la grana e' molto sottile quindi se da una parte impiegherete di più a limare le vostre unghie, dall'altra non rischierete di accorciare troppo l'unghia prese dalla foga di pareggiare gli spigoli e domare gli angoli ;-)


La successiva che ho provato e' stata quella della Kiko, costo 2,50 euro e disponibile già da un po'...

La grana di questa lima e' più spessa rispetto a quella della Essence e si fà prima a limare le unghie.
Si fà talmente prima rispetto a quella della Essence che sono due volte che mi riduco le unghie oltre le mie intenzioni! ;-)

Non e' comunque aggressiva perche' stiamo comunque parlando di una lima in vetro.
E' contenuta in un comodo astuccio di plastica trasparente che permette di riporla comodamente anche in borsetta.

Confronto:

Quella che vi mostro di seguito e' una foto delle due lime accostate , vedete come la "grana" di quella della Kiko e' più densa?

In più ho notato anche quello che alcune ragazze avevano detto, la lima della Essence si consuma O_O!!
Vedete quelle righe orizzontali lisce in mezzo alla lima?
E' il punto in cui limo più di frequente perche' e' il centro della lima..

In quel punto la lima sta diventando liscia...ha impiegato 5 mesi per carità!
Quindi non ho assolutamente problemi a ricomprarla...ma molto dipende da "quanto" limate le vostre unghie...
Non ho una contro verifica per quella della Kiko perche' ce l'ho da non molto...




Conclusioni:

Io le uso entrambi e non ne farei comunque più a meno, la Kiko quando vado un po' di fretta e la Essence quando sento le unghie più "deboli".

Lima Essence:

Pro
: delicatissima e adatta per unghie che si sfaldano .

Contro: impiega più tempo a limare le unghie, astuccio non comodo, si consuma (la velocità dipende da quanto limate le vostre unghie)

Lima Kiko:

Pro: delicata ma meno di quella Essence, e' più veloce a limare. Adatta per unghie che non sono troppo deboli, comodo astuccio da portare con sé.

Contro: La grana più spessa potrebbe essere troppo forte per unghie che tendono a sfaldarsi.


Insomma ad ogni unghia la sua lima!

Ricordate sempre che:
  • le unghie vanno limate in un unico senso proprio per evitare di dannergiarle e portarle a sfaldarsi.
  • Se la parte da limare e' molta, tagliatela e poi rifinite di lima.
  • L'acqua le indebolisce temporaneamente rendendole più morbide.
  • Le faccende di casa (piatti e pulizie) vanno fatte sempre con i guanti! ( qui predico bene e razzolo male lo ammetto... ;-) )
Alla prossima!

Posta un commento Blogger

  1. da me c'è solo Kiko...la lima in vetro è più aggressiva di quella essence ma è comunque più delicata di quelle di carta e metallo?? perchè io mi rovino sempre le unghie con quelle! Vabbè che non sono molto capace a limarle xD

    RispondiElimina
  2. Quella di Essence a me si è rovinata in 1 settimana. Quella di kiko è molto ma molto piu resistente!

    RispondiElimina
  3. Credo che quella più delicata in assoluto sia quella di carta...ma ci credi che io non la reggo?
    Comunque con quella della Kiko basta che non ti fai prendere dall'impeto di limare velocemente e vai tranquilla :-)

    RispondiElimina
  4. Ho comprato di recente quella della Kiko ma non l'ho ancora usata. La prima che ho comprato (alla Schlecker) mi è durata neanche un mese (al centro è praticamente liscia)!

    RispondiElimina
  5. Purtroppo quella essence dopo un paio di settimane era inutilizzabile...non limava più...la Kiko sarà un po' più aggressiva ma basta stare attente.

    RispondiElimina
  6. La mia di Essence è durata massimo due settimane poi non limava più. Ho comprato quella di Kiko per dare un'altra chance alle lime in vetro... vedremo!

    BBC

    RispondiElimina
  7. Anche se uno può pensare che la lina più adatta sia quella di cartone, in verità è quello peggiore seguita da quella di "metallo". Portano l'unghia a rovinarsi spezzandosi e sfaldandosi.
    Quella di vetro è decisamente più delicata ma per quanto mi riguarda la migliore in assoluto è la lima di ceramica. Vi posso dire che messe a confronto, vetro e ceramica, quella di vetro tende a rovinarle molto di più se si usa frequentemente. Oltre tutto quella di ceramica è veramente eterna. Io ne ho una da almeno 12 anni e la uso tutte le settimane con intensità perchè porto le unghie lunghe ed è come nuova. Unica pecca.... non deve cadere. :D
    Infine quella di vetro è più difficilmente "gestibile" perchè spesso o lima poco o lima troppo. Quella di ceramica invece lima in base all'intensità dell'utilizzo e alla forza che ci si mette.
    Astasia te la consiglio veramente! :D
    Io l'avevo comprata in internet tanto tempo fa e ultimamente, a causa di caduta, ho dovuto ricomprarla. Se vuoi il link chiedi pure. :)

    RispondiElimina
  8. Daniela: quella in ceramica non la conoscevo sai?
    Devo studiare...devo studiare ;-)
    Grazie della segnalazione sì se puoi mandami il link via mail così gli dò un'occhiata :-)

    Ciao!

    RispondiElimina
  9. Personalmente non ho mai usato quella della Kiko, ma le ultime che ho comprato erano della Rimmel (dico due perché la prima mi è caduta e si è rotta in mille pezzi -.- che palle, la seconda invece sono mesi che la conservo con più cura ed è sempre perfetta).
    La lima Essence l'ho provata quando si ruppe la prima, ma è stata una delusione...si è consumata in molto meno tempo di te! Addirittura già la seconda volta che la usavo c'erano le prime strisce e alla 4-5 volta era inutilizzabile perché era rimasto poroso solo un filino lungo il bordo -.- quindi sono tornata alla mia cara rimmel, che è più grossa come grana, ma per fortuna non ho le unghie granché deboli ;)

    RispondiElimina
  10. le ho avute entrambe anch'io e mi piacciono un sacco! ora sto usando la KIKO :D

    RispondiElimina
  11. anche io ho comprato da poco quella Kiko, e per il momento i trovo bene.. certo, è anche vero che è l'unica in vetro che ho comprato, quindi nn posso fare paragoni... se poi ci metti il fatto che io quella della Essence non l'ho mai (più) trovata.... cmq mi è parso di notare che quella della Rimmel e quella Kiko sembrano, all'aspetto, praticamente identiche... non è che per caso le produce la stessa ditta (cioè fa un unico prodotto) e gli ci cambiano sopra solo la marca??? ;)

    RispondiElimina

 
Top